Pompe per inchiostro da stampa

Pompare inchiostro UV da stampa, trasferimento e dosaggio

Pompa peristaltica per inchiostro da stampa, pompe peristalticheIn questa azienda si stampano etichette industriali a 4 colori più altri speciali. L’etichetta enologica di pregio rappresenta il cavallo di battaglia dell’azienda, viene prodotta in molte varietà ed in tiratura complessivamente molto elevata. Per la produzione delle etichette vengono impiegati sistemi di stampa moderni e capaci di adattarsi rapidamente alle differenti necessità di stampa. A questo scopo vengono utilizzati grandi quantità di inchiostro UV di vario tipo, a basso contenuto di solventi e con viscosità differenti.

Le prime esperienze di trasferimento e dosaggio degli inchiostri sono state fatte con le pompe pneumatiche a doppia membrana, certamente attratti dal costo apparentemente molto conveniente delle stesse. Nel giro di breve tempo ci si rese conto che il costo dell’aria compressa non considerato a priori era tutt’altro che ininfluente, il dosaggio preciso degli inchiostri rimaneva più un desiderio che una certezza, data la ben nota difficoltà nel regolare in modo stabile il funzionamento delle pompe pneumatiche . Altro inconveniente sensibile era che la pompa a membrana non essendo reversibile, rendeva le operazione di cambio colore e pulizia particolarmente complicate e con considerevole spreco di tempo e prezioso inchiostro.

Il passo successivo fu quello di liberarsi progressivamente delle unità pneumatiche ed affidarsi ad una pompa peristaltica per migliorare la gestione degli inchiostri. I vantaggi furono immediatamente evidenti, totale abbattimento dei costi energetici, rapidità e precisione nell’alimentazione e dosaggio dell’inchiostro. Imparagonabile semplificazione nelle operazioni di pulizia e cambio colore dato che con la reversibilità tipica della pompa peristaltica si è reso possibile svuotare rapidamente pompa e linea con la semplice contro rotazione, garantendo grande risparmio nella gestione dei vari inchiostri. Rimaneva tuttavia ancora un aspetto da migliorare, la durata del tubo peristaltico, non del tutto soddisfacente.

In occasione di un ammodernamento la pompa peristaltica esistente è stata sostituita con la più affidabile Hose Carrier HCP 20 completa di variatore meccanico, ma sopratutto dotata della speciale membrana tubolare rinforzata in fibra tessile sintetica. Lo speciale tubo peristaltico rinforzato può garantire finalmente la grande durata operativa, ultimo dei grandi vantaggi a completamente di quelli noti e bene sperimentati sul campo. La gestione degli inchiostri ha avuto un miglioramento così significativo che in breve tempo è seguito un ordine di una seconda macchina.

Maggiori informazioni sulla pompa : Hose Carrier HCP 20

Aspirare liquidi aggressivi e reflui anche a grande distanza (battente negativo).

Come aspirare e pompare  reflui di galvanica in modo “centralizzato” a grande distanza dal punto di collocazione della pompa.

pompa peristaltica hcp 25 per aspirare da grande distanza fluidi e reflui galvanicaL’esigenza di questa azienda operante nella galvanica è semplice, poter aspirare anche a grande distanza fluidi di processo e  reflui di lavorazione come normalmente avviene in un impianto “centralizzato”. In sostanza si desiderava predisporre un impianto idraulico di mandata ed aspirazione da collegarsi ad una pompa situata in un punto remoto dello stabilimento, per evitare di spostare pompa e tubazioni in prossimità di ogni vasca per le operazione di riempimento e svuotamento, tipicamente frequenti in galvanica. L’operazione in pratica non è certamente complicata. E’ richiesto solo che la macchina predisposta allo scopo sia quella giusta. Con le particolari caratteristiche della pompa peristaltica autoadescante HCP 25 è stato facilmente possibile realizzare questa esigenza.

Cosa deve garantire la pompa adatta a questa galvanica?

Grande capacità di vuoto per operare facilmente con battente negativo, capacità di adescamento rapido e continuo, resistenza alla marcia a vuoto o discontinua senza danno alcuno alla macchina, resistenza e piena compatibilità con le diverse sostanze chimicamente aggressive comunemente utilizzate in galvanica. Ultima ma non meno importante, adattabilità alla natura dei fluidi che cambiano di stato passando dal fluido “fresco” allo stato di refluo con sospensioni o fanghi.

La HCP 25 è tranquillamente capace di fare tutto questo, piazzata in un punto defilato dello stabilimento, si adesca a secco, senza invasamento preventivo, aspira e trasferisce fluidi contenuti in vasche poste ad oltre 50 metri di distanza. Dotata di variatore meccanico manuale, sia adatta perfettamente a trattare fluidi con viscosità differenti o permette di regolare la portata di erogazione alla mandata. La resistenza alla marcia a secco,  evita la necessità di controllare la pompa durante il funzionamento per evitarne la rottura o il danneggiamento, come avveniva con le pompe a girante flessibile, usate da questa azienda galvanica in precedenza.

Con la scelta della pompa HCP 25 è stato possibile realizzare un perfetto impianto di aspirazione fluidi e reflui di galvanica, a basso costo ed elevata efficienza.  Non sarebbe stato diversamente possibile con altre pompe.

Ulteriori informazioni sulla pompa : Hose Carrier HCP 25

 

Pompe peristaltiche per miele

Come aspirare e traferire fluidi densi e viscosi di tipo alimentare.

pompa HCP 25 per miele, www.peristalticpumps.it, pompe peristaltiche, pompa peristaltica,

In questa azienda viene prodotto miele in quantità piuttosto rilevanti. Il processo di produzione prevede diverse fasi, nella fattispecie, la fase di nostro interesse riguarda quella dell’aspirazione e del trasferimento del miele al fine di ottenere un prodotto avente le qualità richieste da un mercato particolarmente esigente. Alcune caratteristiche tipiche del miele complicano le cose e rendono le operazioni di pompaggio particolarmente complicate.

La prima in ordine di importanza è la viscosità, il miele, anche se sottoposto a un condizionamento termico necessario per la lavorazione, resta un fluido relativamente poco scorrevole. Questa particolarità rappresenta la maggior difficoltà da superare se si prevede di trasferirlo mediante una pompa.
La seconda caratteristica di grande importanza è che il miele è un fluido delicato. A causa della sua delicatezza richiede processi di trattamento adeguati e tipicamente “lenti”, scuotimenti, centrifugazioni o mescolazione ad alta velocità sono da escludersi, pena l’emulsione del prodotto, che è condizione da evitare accuratamente.
In azienda per le operazioni di aspirazione e trasferimento del miele erano svolte da una pompa autoadescante a girante flessibile, la quale svolgeva il proprio lavoro, ma sempre con qualche complicazione.

Tra i principali problemi emersi vi era la scarsa capacità di adescamento dovuti alla necessità di abbassare al massimo il numero di giri per consentire alla pompa di operare con fluidi viscosi e delicati come il miele, la assoluta necessità di prevenire o impedire il funzionamento a vuoto per evitare danni alla girante. Il consumo relativamente frequente della girante stessa dovuto certamente alla applicazione troppo al limite per una pompa di quella tipologia.
Una volta focalizzati sulle esigenze di questo cliente, proponemmo una pompa peristaltica HCP 25 dotata di variatore meccanico e membrana tubolare in gomma alimentare.

Soluzione pratica per pompare il miele.

Con l’introduzione della nuova pompa peristaltica nella linea di produzione del miele, i problemi riscontrati in passato sono scomparsi. La pompa aspira e trasferisce facilmente miele di varia origine e viscosità, la bassa velocità di rotazione, comunque adattabile grazie al variatore evita la formazione di emulsioni. L’eventuale funzionamento a vuoto non è più un problema al quale porre attenzione a vantaggio di una migliore produttività. Le operazioni di pulizia risultano semplificate dal fatto che non è più necessario smontare la pompa come avveniva in precedenza, la pompa HCP 25 non ha parti meccaniche a contatto col fluido rendendo impossibile la contaminazione del prodotto pompato. La lunga durata della membrana tubolare non ha richiesto finora alcuna sostituzione.

Maggiori informazioni sulla pompa : Hose Carrier HCP 25

Pompe per industria ceramica.

Pompe peristaltiche per barbottina e smalti

pompe peristaltiche per barbottina e smalti ceramici, www.peristalticpumps.it pompe peristaltiche pompa peristalticaLa produzione nell’industria ceramica delle piastrelle e di laterizi espone le pompe ad un processo critico: la natura fortemente abrasiva della barbottina e l’alta viscosità, rendono necessaria una tecnologia di movimentazione appropriata capace di garantire efficacia e costanza di funzionamento a basso costo.Per altri fluidi, come gli smalti, le pompe devono anche essere dotate prerogative di dosaggio per le esigenze di ciclo produttivo.

Le pompe peristaltiche HCP, robuste, semplici e adattabili, sono la soluzione perfetta per ogni tipo di pompaggio nel processo di produzione della ceramica. In una importante azienda del settore ceramico, entrò in funzione anni fa una pompa tipo HCP 35 destinata al trasferimento degli smalti, nel corso del tempo, altre due pompe HCP 50 destinate alla movimentazione ed il trasferimento della barbottina hanno trovato impiego in una consociata del gruppo. Più recentemente, è stata acquistata una nuova pompa peristaltica HCP 25 dotata di inverter destinata ad operazioni di trasferimento e pre-dosaggio degli smalti.

Perfette per barbottine e smalti

Le pompe peristaltiche Hose Carrier sono l’ideale per la aspirazione ed il trasferimento di barbottine e smalti, perfette per lo svuotamento o il riempimento di vasche interrate, grazie alla perfetta reversibilità in linea senza che si debba muovere le tubazioni, come avviene con le pompe a membrana. Con le pompe HCP è facile gestire in modo semplice ed economico il pompaggio della barbottina, nonostante l’alta viscosità e la notevole abrasività del materiale. Nell’industria ceramica, le pompe Hose Carrier si adattano perfettamente ad operazioni di carico e scarico dei mulini, alimentazione degli atomizzatori, preparazione e convogliamento di barbottina e smalti, operazioni generiche di svuotamento e pulizia di reflui.

I costi? Restano bassi e facilmente sotto controllo, nessuna riparazione in officina, nessun fermo macchina di giorni, nessuna manodopera specializzata, nessuna rimozione della pompa dall’impianto per la riparazione. Un solo ricambio, sostituibile in sito in pochi minuti. Nessuna pompa è facile da usare, efficace e semplice da gestire come una Hose Carrier.

Pompe peristaltiche in acciaio inox

Acciaio inox? quando utilizzare pompe peristaltiche in acciaio inossidabile.

pompe peristaltica in acciaio inossidabile inox 304 - 316,  www.peristalticpumps.it pompe peristaltiche Se c’è una particolarità che in assoluto distingue le pompe peristaltiche dalle altre in generale, è la caratteristica di essere “contactless”, senza contatto fisico tra il fluido pompato e gli organi meccanici della pompa. Il fluido trattato rimane interamente contenuto nella membrana tubolare. Questa particolarità, esclude di fatto, che per realizzare la pompa debbano essere necessariamente utilizzati materiali compatibili con il liquido da trattare come inevitabilmente accade per tutti gli altri tipi di pompe.

A quale scopo si realizza una pompa peristaltica in acciaio inox, e quali vantaggi se ne ricavano?

Essenzialmente non molti, non ci sono vantaggi realmente concreti tali da fare la differenza tra una pompa comune ed una realizzata interamente in acciaio inossidabile.
E’ possibile fare considerazioni di tipo più ampio e diverso dalla ricerca di uno scopo “funzionale”.
Possiamo prendere in esame l’ambiente dove la macchina deve essere applicata, le caratteristiche ambientali potrebbero comunque risultare chimicamente aggressive, pertanto, anche la pompa ne subirebbe “passivamente” le conseguenze.
Altre situazioni ambientali richiedono livelli di pulizia molto alti, potere intervenire  rapidamente sulle macchine in modo semplice ed efficace garantisce i livelli sanitari richiesti da queste situazioni. Settori come quello alimentare, farmaceutico e cosmetico sono l’esempio più comune nei quali deve essere garantito il massimo livello di pulizia diretta e indiretta. Non a caso in questi casi, intere macchine e linee produttive sono realizzate utilizzando acciaio inossidabile in notevoli quantità.

Altri criteri che possono determinare la scelta di utilizzare un pompa peristaltica in acciaio inox potrebbero essere più soggettivi. A volte il cliente utilizzatore, sceglie una pompa peristaltica in acciaio inossidabile per rendere più semplice possibile il normale processo di gestione e manutenzione della macchina, avendo la garanzia della massima resistenza agli agenti atmosferici o ambientali a partire dalle componenti strutturali della pompa. E’ possibile affermare che una macchina realizzata in acciaio inossidabie rende molto più semplice le operazioni di pulizia più intense ed accurate (come ad esempio lavaggio in pressione e vapore), oppure facilita l’utilizzo e la gestione della macchina nei casi più ambientali più estremi, caratterizzati da livelli di manutenzione sommaria e sbrigativa o al contrario, molto frequenti ed  intensi.

A ben vedere ci sono motivi che rendono la scelta di utilizzare una pompa interamente in acciaio inossidabile  sostanzialmente obbligatoria.