Recupero Carboni esausti per rigenerazione.

Scopo della applicazione: aspirazione e recupero carboni esausti di filtri.

pompe HCP 50 per recupero e rigenerazione carboni esausti, www.peristalticpumps.it pompe peristaltiche pompa peristalticaNuovo metodo per recupero in aspirazione di carboni esausti contenuti nei filtri per acqua. Attiva nel campo ambientale ed in particolare in quello del recupero di fluidi e reflui vari, una importante azienda aveva la necessità di dotarsi di una pompa idonea ad un particolare servizio di imminente introduzione, il recupero dei carbone esausto contenuti nei filtri per acqua di grandi proporzioni. Il carbone, una volta esaurito, può essere facilmente rigenerato per essere riutilizzato.

Generalmente, il recupero del carbone esausto viene eseguito movimentandolo con acqua, inviandolo cioè, in forma di sospensione acquosa, con l’ausilio di pompe, eiettori, tubazioni etc. ad un camion appositamente attrezzato per il drenaggio dell’acqua di movimentazione. Questa metodologia richiede mezzi particolarmente attrezzati, pompe centrifughe autoadescanti ed un considerevole apporto di acqua. Incuriositi dalle caratteristiche di funzionalità delle pompe Hose Carrier, i titolari di questa azienda vollero sperimentare delle modifiche nel processo di recupero del carbone al fine di renderlo più efficiente.

Si dotarono in principio di una pompa Hose Carrier con la quale fu affinato il processo di recupero del carbone con una metodologia diversa che non richiedeva più grandi quantità di acqua e attrezzature idrauliche particolari, riducendo sensibilmente i tempi di servizio e rendendolo molto più semplice per l’operatore. Con l’introduzione della pompa peristaltica HCP 50 è stato possibile aspirare una miscela di acqua e carbone con proporzioni incomparabilmente più alte rispetto a quelle possibili con la pompa autoadescante centrifuga precedentemente usata, inoltre la pompa peristaltica HCP 50 si adesca a secco e sviluppa un vuoto molto superiore a quello della pompa abitualmente in uso, incrementando notevolmente la capacità di aspirazione di masse fluide più addensate a causa della minor percentuale di acqua in soluzione.

Verificata sul campo l’efficacia del nuovo metodo, alla prima HCP 50 ne è seguita in breve tempo una seconda, e dopo circa un anno altre due HCP 50 sono entrate in servizio, Oggi, quattro unità lavorano pienamente destinate a questo unico servizio con un consumo medio di una membrana tubolare ogni due anni.

Per maggiori informazioni sulla pompa : Hose Carrier HCP 50